www.DirittoAlGioco.net

Ravenna e la cultura ludica partecipata

 

index - introduzione - attività - tema - archivio - gruppo promotore - opinioni - logo

Giocare senza barriere 2017

DIRE FARE GIOCARE - giocare senza barriere a scuola come nel parco
Seconda edizione - gioco ed inclusione sociale

Anche per quest'anno uno dei primi eventi a percorso che anticipano la Festa del Diritto al gioco 2017 di Ravenna, prevede un corso formativo aperto a docenti e referenti di associazioni del Tavolo che sta progettando ed organizzando la Festa.giocare senza barriere

Scarica il volantino promozionale, SCARICA IL VOLANTINO

PRESENTAZIONE

L’adulto è costruttore di significati.
Cercare/definire, discutere gli obiettivi educativi prima di quelli didattici, era buona prassi degli anni 70/80. Oggi non è più così; è diminuita l’attenzione alla persona, a favore di una valutazione che determini il maggior valore ed il minor valore.
Per promuovere più inclusività va favorita una cultura che sappia apprezzare il valore di ciascuno, al di là della prestazione oggettiva.

LIVELLO 1: livello del buon senso didattico. Si ottiene lavorando sui materiali e sulla modalità di conduzione dell’attività; permette la sperimentazione del riuscire tenendo conto dell’individualità
LIVELLO 2: livello di una buona pedagogia e di una buona deontologia
E’ il livello della sensibilità; il passaggio all’ottica del “ciascuno” avviene lavorando sulla propria coscienza professionale.
LIVELLO 3: la dimensione estetica
La dimensione estetica si presenta quando si dice “bello” per dire “che è un bene”. E’ la percezione nella cosa, nella persona, di un valore sovra-individuale. La dimensione estetica può generarsi attraverso un adeguato percorso di formazione. Ci si può educare a vedersi ed a percepirsi più qualitativi.

Portare abiti comodi
Per iscrizioni invia email a ciao@dirittoalgioco.net e si accettano un massimo di 25 partecipanti

TUTTI I GIOVEDI' a partire dal 23 febbraio, poi 09, 16 e 23 marzo 2017 - dalle 17,00 alle 19,00
presso via Garatoni n.1, Sala Riunioni - Ravenna

serafino

Serafino Rossini è insegnante di Educazione fisica, laureato in Pedagogia con studi sulla creatività ed in Filosofia con orientamento teoretico. Ha insegnato le attività psicomotorie in tutti gli ordini di scuola, compresa l’Università, nel corso di laurea di Scienze della Formazione (oggi Scienze della Qualità della vita). Interessato alla formazione della “forza d’animo” nei bambini porta la riflessione sui comportamenti degli adulti che la favoriscono

L’iniziativa è promossa dal tavolo di progettazione della Festa del diritto al gioco 2017, composto da: associazioni Lucertola Ludens, Orsa Maggiore, Arci, Dalla parte dei minori, Villaggio Globale, Consorzio Selenia e Coop La Pieve, e da quest'anno l'associazione Marinando, il Sorriso di Giada, referenti Centro La Lucertola - in collaborazione con il Comune di Ravenna - Unità Pedagogica, in compartecipazione con il Comune di Ravenna

PER ISCRIZIONI INVIA EMAIL A: associazioneATlalucertola.org